Cerca
  • HNG

Al lago di Tret

Aggiornato il: 26 giu 2018

Se decidete di andare a visitare le forre della Val di Non è assolutamente obbligatorio fare una tappa al lago di Tret, nell'alta Val di Non.

Per arrivarci la strada migliore è quella che da Caldaro o da Appiano sale fino al passo della Mendola ma comunque si può optare per percorrere normalmente la Val di Non uscendo in A22 a S.Michele all'Adige. Mettete in preventivo almeno 1,45 ore per arrivare a destinazione, sempre partendo da Torbole.

Arrivati nell'abitato di Fondo lasceremo la macchina nei pressi dell'albergo Scoiattolo. Da qui una dolce passeggiata di circa mezz'ora vi porterà in uno dei forse più bei paesaggi del Trentino. A dir la verità questo luogo, a parer nostro, potrebbe battere la concorrenza del lago di Braies a man bassa.

Giunti allo specchio d'acqua ci si troverà davanti al tipico paesaggio alpino ed a questo lago che lascia senza fiato per la sua bellezza. Va detto che il suo meglio lo da nella stagione autunnale ma ciò non toglie il fatto che sia facilmente raggiungibile tutto l'anno, tranne in inverni particolarmente nevosi. Un'isola nel suo mezzo ha la particolarità di comparire e scomparire alla vista confondendosi con lo sfondo. C'è un sentiero che fa tutto il periplo del lago e, nella parte nord, un ampio prato dove riposarsi. Vicini, sempre nel versante nord, aperti nei mesi estivi, due rifugi per mangiare.

Il lago, profondo 3 metri, è anche balneabile seppur il fondo sia tendenzialmente melmoso. Nella parte sud comunque vi è un punto più adatto alla balneazione. Su tutto il periplo del lago ci sono anche molte panchine e zone per sistemare magari il proprio pic-nic.


Il lago di Tret in versione autunnale


Mappa





0 visualizzazioni